Chi ha paura dell’uomo nero?

Chi ha paura dell’uomo nero?

da Bruno Centomo
16.02.2017
Gridai: riso fa buon sangue! Tanto una risata ti seppellirà! Mi venne replicato senza titubanze. Così ebbi la prova: il riso abbonda sulla bocca degli stolti. Rimaneva da capire se sprovveduto ero stato io o sciocco chi mi aveva risposto. Così tentai lo stesso col mio ...
>> Leggere l'intera storia
 
Il cedro nella neve

Il cedro nella neve

da Martina Dei Cas
16.02.2017
Le nubi si attorcigliano tra i picchi innevati, occultando la magia del tramonto agli occhi dei turisti che, delusi, abbandonano il belvedere e cercano conforto nel tepore del resort.
“Oggi ceneranno presto” borbotta Sandro, grattandosi il petto all’altezza del ...
>> Leggere l'intera storia
 
La vita lontani dalle montagne

La vita lontani dalle montagne

da Giacomo Sartori
16.02.2017
Quando si è adulti bisogna fare gli adulti, anzi l’occupazione principale diventa proprio quella: si ha da manifestarsi adulti in ogni evenienza e circostanza, con qualsiasi mezzo e a qualsiasi prezzo, e anzi meglio si fa gli adulti più si è considerati e ci si ...
>> Leggere l'intera storia
 
Profumo di timo serpillo

Profumo di timo serpillo

da Guergana Radeva
16.02.2017
Era al top, pensò, mentre lo sguardo sorvolava le cime innevate delle Dolomiti, non si poteva salire più in alto di così. Dentro di sé, però, sapeva che la scalata era appena iniziata. Vista da fuori, con il suo completo invernale all’ultimo grido e con gli sci ai ...
>> Leggere l'intera storia
 
Viaggio di stato

Viaggio di stato

da Stefano Girardi
16.02.2017
Non ricordo da quanto mi trovo quassù, ma so per certo che mi è passato sotto gli occhi almeno mezzo continente. La ragazza che mi ha ributtato in mare si era strizzata i capelli rossi stringendoli tra le mani. Poco prima l’avevo seguita tra le onde e prima ancora ...
>> Leggere l'intera storia
 
Genovefa

Genovefa

Autore anonimo
12.04.2015
“Non riusciamo a trovare nessun cadavere nel lago”. Le parole del comandante giungono in ritardo alla percezione di Michael. “È sicuro? Lei è l’unico testimone”. Il responsabile del salvataggio scambia uno sguardo eloquente con uno dei sub. Michael apre la mano. Il ...
>> Leggere l'intera storia
 
Il tempo è un anello

Il tempo è un anello

da Laura Mautone
12.04.2015
A Nara, D. e S.

“Che cos’è il tempo?”, chiese Nara alla madre.
Camminavano in un bosco e Nara abbracciava gli alberi. Sceglieva quelli dal tronco più grosso: prima appoggiava l’orecchio sulla superficie porosa della corteccia e li ascoltava, come se ...
>> Leggere l'intera storia
 
La donna con la valigia

La donna con la valigia

da Elisabetta Bortolotti
12.04.2015
TRE TEMPI

Sopravvalutare


Venerdì notte, piove fino in Merrion Street.
Look right, look left. Guardo a destra, eseguo esattamente le istruzioni e un attimo prima di mettere il piede in strada guardo a sinistra ...
>> Leggere l'intera storia
 
Dove accade il mondo

Dove accade il mondo

da Mariasole Ariot
11.04.2015
Dove stiamo andando?
Andiamo dove gli uomini spariscono.
E dove spariscono gli uomini, mamma?
Gli uomini spariscono sulle montagne, dove il tempo si ferma.
E dov'è il tempo, mamma?


Il tempo è negli occhi di chi l'ha ...
>> Leggere l'intera storia
 
…nella mente è l'errore?

…nella mente è l'errore?

da Sonia Sulzer
17.01.2014
No, non sto preparando la minestra, niente minestra stasera, anche se forse ne dovrei preparare di più, di minestre. Ripassavo le battute, cercavo di immaginare la piega che avrebbe preso la nostra conversazione in modo che non mi cogliesse impreparata, impreparata sì, ...
>> Leggere l'intera storia
 
Bar Paradise

Bar Paradise

da Lucia Munaro
17.01.2014
Sarà stato mezzogiorno passato quando entrò una cliente, o forse già l’una, pensò Tiziana. Difficile dirlo con tutta quell’acqua. Fuori pioveva a dirotto. Da giorni era così. Aveva cominciato che era ancor notte e la pioggia continuava incessante da ore.
La luce ...
>> Leggere l'intera storia
 
Così è la vita

Così è la vita

da Stefano Zangrando
17.01.2014
Sergio si appoggia all’indietro sulla sedia sdraio e stiracchia la voce: “Ah, questa sì che è vita”. Perle di sudore brillano sulla sua fronte fra l’attaccatura della chioma brizzolata e gli occhiali da sole firmati.
Accanto a lui, Rita beve un sorso di sangria, ...
>> Leggere l'intera storia
 
Premonizione

Premonizione

da Giacomo Sartori
17.01.2014
Ilio scendeva con gli sci per una parete quasi verticale, quando Lucilla l’ha conosciuto, nel lontanissimo millenovecentosettantotto. Ha capito che sarebbe stato il suo uomo fin dalla seconda impacciata curva: era un puntino rosso sul bianco accecante del canalone, ma ...
>> Leggere l'intera storia
 
Un sogno in testa

Un sogno in testa

da Kareen De Martin Pinter
20.12.2013
Ogni estate, appena finita la scuola, mia madre riempiva una valigia con qualche abito, delle calze di lana, un paio di maglie pesanti, preparava poi con cura la sua borsa con tutti gli attrezzi del mestiere, forbici, bigodini, prodotti per la tintura, mollette, una ...
>> Leggere l'intera storia
 
Gecko

Gecko

Autore anonimo
01.09.2012
Una sera, quando Heini Winterholer rientrò dalla gita a un podere italiano e mise sul tavolo una grande scatola di cartone, sua moglie lo guardò sospettosa: “Non dirmi che lì dentro c’è una bestia!” Infatti, chi conosceva Heini Winterholer sapeva che la sua passione ...
>> Leggere l'intera storia
 
Il richiamo dell'acqua

Il richiamo dell'acqua

Autore anonimo
01.09.2012
Il piccolo Karl amava il “gioco del legnetto”, nel quale bisogna gettare un bastoncino nell’acqua e poi muovere le mani creando lunghe, piccole onde finché il bastoncino non torna indietro. Poiché questo gioco riesce al meglio dove l’acqua è tranquilla e a passo ...
>> Leggere l'intera storia
 
In nessun luogo al mondo

In nessun luogo al mondo

Autore anonimo
01.09.2012
La cameriera al piano si arrestò per un attimo quando, mentre riordinava la camera 218, trovò sulla poltrona un foglietto scritto a lettere colorate che sembrava essere stato buttato lì con noncuranza. Ogni parola in un colore diverso, come tracciata dalla mano ...
>> Leggere l'intera storia
 
Sinfonia dei funghi

Sinfonia dei funghi

Autore anonimo
01.09.2012
Andantino risoluto

Erano appesi come trofei sui balconi delle camere degli ospiti: funghi tagliati a fette sottili, forati delicatamente con ago e filo, un lavoro minuzioso, e fissati accuratamente a distanze regolari, ideali per farli asciugare. I ...
>> Leggere l'intera storia
 
Trote

Trote

Autore anonimo
01.09.2012
Era un giorno di febbraio, nevoso e freddissimo. Il nostro primo inverno lassù. Allora lo Jocher somigliava più a un rifugio che a un albergo, ma la cucina era già ottima. Per poterci pranzare si riceveva un buono al Berghotel, che si trovava in basso, al capolinea ...
>> Leggere l'intera storia
 
Tina sette sette

Tina sette sette

da Alessandra Bosa
04.05.2012
Tina decise di leggere all'ombra dei tanti pini che la circondavano. Era luglio e faceva caldo, ma lontana dal sole e immersa nel bosco, le era indispensabile la felpa di pile che aveva comprato allo spaccio giù in paese. Era una felpa molto comune, blu e rossa con un ...
>> Leggere l'intera storia
 
Attese

Attese

da Walter Nardon
15.09.2011
Seduto davanti alla finestra guardava il paesaggio alpino che si stendeva fino alle cime più alte. Era arrivato in albergo ancora nel pomeriggio, due ore prima. Lei gli aveva detto: “Appena arrivato, cercami. Lascerò qualche traccia nella tua stanza. Cerca un ...
>> Leggere l'intera storia
 
Pace

Pace

da Vincent Raynaud
15.09.2011
“Welcome Mister Chance,” diceva lo schermo del televisore.
La porta della camera si è richiusa alle mie spalle. Ho preso il telecomando e ho premuto il tasto ok. Sullo schermo è apparso un menu in inglese, con canali di tutto il mondo, musica, internet, una ...
>> Leggere l'intera storia
 
Side with the seeds

Side with the seeds

da Stefania Conte
15.09.2011
Coda

La luce che filtrava nella sala, appena schermata dalle tende chiare, preannunciava un’estate più che sul farsi. Il colore viola deciso dei fiori scelti per gli addobbi strideva leggermente coi riflessi giallo pallido sulle belle teste imbiancate, ...
>> Leggere l'intera storia
 
Silvester

Silvester

da Stefano Zangrando
15.09.2011
Quando la mezzanotte raggiunse finalmente la metropoli io stavo guardando, solo nella penombra gelida del poggiolo, i binari deserti della sopraelevata e il cielo notturno rosa e nero, rosicchiandomi la pelle intorno alle unghie e ostinandomi ancora a cercare nell’aria ...
>> Leggere l'intera storia
 
Un racconto del sotto-sopra, e dell'Aldiquà

Un racconto del sotto-sopra, e dell'Aldiquà

da Cristina Vignocchi
15.09.2011
Ci aveva messo molto tempo per riassettare l’ambiente, così grande ma zeppo di cose, e prepararlo per accogliere i nuovi ospiti della sera, dopo aver sgobbato tutta la mattina dalla buonora per accontentare “quei villeggianti” che per pranzare a poco prezzo avevano ...
>> Leggere l'intera storia
 

L’OGGETTO

da Lucia Munaro
29.12.2010
Quella strana cosa Konrad l’aveva trovata in soffitta, nel baule del nonno.
Una volta il papà gli aveva detto che nella cassa sistemata in un angolo
polveroso e poco accessibile della stanza, quella verde e panciuta, con
le grosse borchie nere e ...
>> Leggere l'intera storia
 

Les Veilleuses

da Francesco Forlani
09.11.2010
Erano verdi, rosse, e c’erano già da prima della tua venuta. Esistevano da molto tempo prima, nel mondo. Le cercavi con la coda dell’occhio non badando alla luce ma alzandoti facendo leva sui gomiti, oppure lasciandoti quasi cadere dal letto a castelletto, da ...
>> Leggere l'intera storia
 

La soglia

da Micaela Bertoldi
20.10.2010
Sto seduta sulla panchina all’ombra del tiglio. Di fronte a me splende sulla cipolla del Duomo una luce primaverile. Dietro intravedo il profilo del monte all’orizzonte, così vicino da sembrare incombente; tuttavia lo avverto come presidio protettivo, abbraccio ...
>> Leggere l'intera storia
 

DE WÜRDEN NET VARSTEHN

da Carlo Marinelli
05.10.2010
Il vecchio Joseph mi aveva chiesto di tacere. Sogn des niemanden, Herr Doktor, de würdens net varstehn. Non lo dica a nessuno, signor dottore, non capirebbero. E io ho taciuto, per anni. E nel tempo di quel silenzio se ne è andato il vecchio Joseph e con lui, ...
>> Leggere l'intera storia
 

Poltrona verde

da Franca Rossi
10.09.2010
Le pastiglie del mattino hanno sapore di cloro e di gesso. Quelle della sera profumano di arancio e limone. A pranzo le patate erano probabilmente le stesse di uno qualsiasi dei 5000 giorni passati qua dentro. Più di 12 anni fra il cloro, il limone e le patate senza ...
>> Leggere l'intera storia
 

Sternkino

da Jul Bruno Laner
18.08.2010
Annalena hatte ich am Flugplatz San Nicola, auf der grünen Wiese von Venedig kennen gelernt. Sie war eine charmante Dame, die der Fliegerei zugetan war. Nach längerem Gespräch bei einem Campari mit Ausblick auf den Mastenwald in der Lagune sagte ich zu ihr, wenn sie ...
>> Leggere l'intera storia
 
Meditazioni al vigilius

Meditazioni al vigilius

da Massimo Peltretti
05.06.2010
I. In montagna, come nel business, si progredisce sempre "by opportunity" e "by plan", guardando oltre i problemi in direzione delle opportunità, sopportando la fatica fin dove possibile con il supporto della conoscenza e dell'esperienza, della preparazione fisica e di ...
>> Leggere l'intera storia
 

La montagna chiama

Autore anonimo
01.11.2009
La montagna chiama. Mi tappo le orecchie. Sono testardo. Con gessetti colorati dipingo un grosso NO di colore rosa e celeste sull’asfalto. E sotto: IO NON VADO IN MONTAGNA. E per sicurezza, sotto ancora, in rosso aggiungo: ASSOLUTAMENTE NO! Deserto cementificato, cara ...
>> Leggere l'intera storia
 

Mai e sempre Magda

da Pierpaolo Sorentino
12.10.2009
“Anche questa sera con il broncio, come vedo!”, disse la signora Ludmilla ad Alfio e Magda. “Dovete rassegnarvi. D’ora in poi abiteremo qui, che vi piaccia o no! ”

I due fratellini si sedettero a tavola, lentamente. Alle sette, come ogni sera. La cena era ...
>> Leggere l'intera storia
 

Le orme dell'orso

da Massimo Peltretti
05.10.2009
Il vento, posso cominciare dal vento, dalle sue pesanti carezze che portano via il mio respiro mentre salgo con passo veloce verso Guardia Alta, ancora una volta. La volta scorsa erano gli inizi d’aprile. Tanta neve, i sentieri costretti ancora ad un prolungato letargo ...
>> Leggere l'intera storia
 

Il viaggio

da Patrizia Scarzella
08.08.2009
L’email diceva: “Weekend a sorpresa per il nostro compleanno.

Partenza venerdì pomeriggio. Portate costume da bagno, abito da sera, scarponcini da montagna e giacca a vento.” Le quattro “ancelle”, sorprese dallo strano messaggio ricevuto dai loro amici - ...
>> Leggere l'intera storia
 

La ruota

da Marco Banfi
31.07.2009
Ricordo bene quando tutti insieme, eravamo in quattro, si partiva per la montagna. Ricordo bene come papà se la godesse (quella per lui era la vera vacanza); lui che tra i monti, soprattutto quelli di casa, conservava molti ricordi di gioventù.

Anno dopo ...
>> Leggere l'intera storia
 

Caccia al tesoro

da Arturo Di Casola
03.03.2009
Ma è ancora vero, come si è sempre detto, che la strada per il Paradiso sia lunga e difficile?

Da quando ti ho incontrato, caro vigilius, dopo averti raggiunto in soli 7 minuti di funivia, comincio a dubitarne. Così come, dopo averti frequentato per ...
>> Leggere l'intera storia
 

La danza dei larici

da Stefano Giussani
03.03.2009
I medici avevano sentenziato: “incurabile”.

Il referto non lasciava appello ad Andreas. A 7 anni, la caduta dallo skate avrebbe costretto il resto della sua esistenza inchiodata ad una sedia a rotelle. Il suo sogno di diventare ballerino si sarebbe ...
>> Leggere l'intera storia
 

Insieme

Autore anonimo
02.06.2008
Domenica 4 giugno 1978

Un pomeriggio d'estate, compagni di scuola, un gruppo di amici. E' iniziato tutto così.
Sono passati 30 anni, giorno dopo giorno, il nostro tempo insieme, una vita insieme.

Quanti ricordi sovrapposti!
La ...
>> Leggere l'intera storia
 

vigilius - la rigenerazione

da Barbara Bianchini
12.05.2008
La vita quotidiana oggigiorno è stress, caos, bisogna sempre correre, si bisogna stare ai tempi dati dai mille impegni. E così senti il desiderio di staccare di isolarti per stare un pó con te stesso, per viverti in un contesto di pace di armonia e di benessere.
>> Leggere l'intera storia
 

Il mio giardino

Autore anonimo
20.11.2007
E´ finalmente primavera!

Le giornate si allungano, si puó stare all´aria aperta ed io ritorno, come ogni marzo, alla mia passione: le rose!! Inizio a vedere la natura che si risveglia lentamente, le piante mettono le prime foglioline, ed il prato che con lo ...
>> Leggere l'intera storia
 

L'amicizia

da Elena Di Tomasso
13.11.2007
Più passano gli anni e più mi rendo conto che nella vita gli amici fanno la differenza, ma non le amicizie superficiali, quelle di convenienza, dove si parla del più e del meno senza in realtà dirsi niente. No, gli amici quelli veri sono le persone che ci "sopportano" ...
>> Leggere l'intera storia
 

La vita è movimento

da Manuela Paoletti
23.10.2007
Mi piace vedervi salire e scendere con la funivia. Arrivare ed entrare in uno spazio nel quale ognuno di voi ricerca un angolo personale, una casa dentro sé. E' bello, e vibra in me il piacere di sentire come possiate scivolare senza attriti in queste nuove situazioni, ...
>> Leggere l'intera storia
 

26-Ventisei

da Paolo Zoppolatti
30.08.2007
Laggiù, guardo lontano e più lontano guardo, più i pensieri si liberano sulle onde dell’orizzonte.

Reali come il sole che scalda questo giorno o alzando gli occhi volo dove la realtà diventa un quadro multicolore. Chissà…chissà, divento viaggiatore di ciò ...
>> Leggere l'intera storia
 
 

Data del inserzione Autore Ricerca per paese Tutte le storie

Lingua della storia

Storie in tedesco Storie in italiano Storie in inglese Tutte le lingue